Scroll to top

Tartufi


Le tipologie di tartufo

TARTUFI

tartufo bianco virgini tartufi

TUBER MAGNATUM PICO

Tartufo bianco pregiato
È la specie più apprezzata per pregio gastronomico e commerciale. Presenta un peridio di colore giallo chiaro o Verdiccio. La polpa (Gleba) è di colore da bianco grigiastro alle varie tonalità di giallo ma anche decisamente nocciola; in alcuni esemplari si notano all’interno punteggiature di colore rosso. Il profumo, particolarmente spiccato e gradevole a maturità, non è facilmente definibile ma ricorda il formaggio grana. Matura dagli inizi di ottobre a dicembre.

TUBER MELANOSPORUM VITT

Tartufo nero pregiato
Il tartufo nero pregiato riveste notevole interesse economico. Se il profumo è intenso ancora più gradevole è il sapore a differenza del bianco pregiato che profuma moltissimo ma in sé per sé è  insipido. Presenta un peridio nero rugoso con verruche minute poligonali non prominenti. La gleba, chiara negli esemplari giovanili a maturità appare bruno violacea o nero rossiccia solcata da esili venature biancastre che virano verso il violaceo. Matura da dicembre a febbraio.

tartufo nero virgini tartufi umbria
tartufo nero virgini tartufi umbria

TUBER UNCINATUM CHATIN

Tuber uncinatum
Secondo alcuni autori si tratterebbe di una varietà del tuber aestivum che matura in autunno. Di caratteristico ha un profumo molto più intenso ed un colore della gleba nocciola scuro quasi cioccolato

TUBER AESTIVUM VITT.

Tartufo nero d’estate o scorzone.
Di discreto valore commerciale sia per le dimensioni della pezzatura media (qualche etto) sia per il sapore che ricorda vagamente il porcino. Presenta peridio nero con grandi verruche piramidali che gli conferiscono una tipica rugosità, da cui il nome di scorzone. La gleba di colore da biancastro a nocciola chiaro, è solcata da venature bianche sottili e variamente anastomizzate. Matura nel periodo estivo, soprattutto luglio ed agosto.

tartufo nero estivo virgini tartufi